logo di stampa italiano
 
Sei in: Il Gruppo » Approccio strategico

Approccio strategico

La strategia di Hera è focalizzata sulla creazione di valore attraverso un approccio multi-stakeholder e mira a perseguire la crescita lungo tutte le direttrici di sviluppo interne ed esterne per beneficiare sia delle economie di scala, che del potenziale sinergico derivante dalla fusione con società multi-utility operanti nei settori di riferimento.

Il portafoglio multi-business costituisce, per Hera, un tratto distintivo su cui il management ha puntato, fin dalla sua, costituzione, in quanto garantisce vantaggi strategici derivati dalla gestione unitaria di attività correlate. Le sinergie di costo e ricavo sono uno dei vantaggi più visibili; infatti nella gestione unitaria delle reti idriche, distribuzione gas, teleriscaldamento ed elettriche, sono state ottenute sinergie nelle attività di manutenzione, in quelle di controllo a distanza ed anche nella gestione dei clienti. La composizione del portafoglio delle attività “core” di Hera evidenzia un evidente contenimento del profilo di rischio legale/regolatorio, operativo e finanziario, grazie al bilanciamento tra attività regolate e a libero mercato, che conferisce ai risultati economico-finanziari un profilo di bassa volatilità ed un buon grado di visibilità prospettica.

Hera persegue strategie di efficientamento che fanno leva su un modello organizzativo basato sull’accentramento di alcune funzioni generali e sul mantenimento di un forte radicamento sui territori serviti. Nell’esercizio 2010 si è completata la trasformazione delle società multi-business operative territoriali  in unità organizzative, per un’ulteriore razionalizzazione dei costi operativi, pur mantenendo il presidio locale della base clienti.

Lo sviluppo dei mercati in libera concorrenza è da sempre una strategia chiave del Gruppo, anche in periodi di crisi economica-finanziaria. Particolare attenzione è posta sulle politiche di cross selling dei servizi nel portafoglio di attività alla stessa base clienti.  Lo sviluppo delle quote nei mercati liberi dell’energia e del trattamento dei rifiuti speciali è supportato dalla strategia di sviluppo della capacità impiantistica giunta alla sua fase finale di esecuzione; negli ultimi 12 mesi sono infatti entrati in funzione due impianti WTE e un impianto di CCGT cogenerativo.

Il mercato in libera concorrenza del trattamento dei rifiuti in Italia continua ad evidenziare un grave deficit infrastrutturale rispetto alla media dei paesi europei. Tale situazione ha causato, in alcune regioni italiane, una vera e propria “emergenza rifiuti”. Le autorità governative hanno di conseguenza intrapreso azioni per sbloccare la costruzione di nuovi impianti in Italia, ponendo le premesse per uno sviluppo importante del settore. A fronte di queste prospettive, Hera intende espandere la propria presenza nel mercato nazionale facendo leva sulla propria leadership e sull’esclusivo know how derivante dalla costruzione, negli ultimi anni, di numerosi impianti che hanno reso i territori di riferimento della regione Emilia-Romagna tra i più infrastrutturati e tecnologicamente avanzati del paese.

Nelle attività regolamentate è stato perseguito l’obiettivo di potenziare il presidio sul territorio di riferimento con il rafforzamento nella proprietà degli asset con l’acquisto di reti di gas e teleriscaldamento gestiti dal Gruppo e di proprietà di terzi al fine di razionalizzare ulteriormente gli assetti proprietari, gli investimenti, i costi di gestione e di manutenzione. La strategia nei settori di attività regolamentate è di mantenere le concessioni in scadenza con la partecipazione alle gare nei territori di riferimento e di espansione in alcune aree limitrofe per alcuni servizi a rete.